Massimo Consoli ricordava Franco Leggio


quasi un anno fa andò via il grande compagno Franco Leggio, io lo ricordavo in uno dei primi post del blog. Ieri è venuto a mancare Massimo Consoli che ha pubblicato per la prima volta con le edizioni La Fiaccola.


Mi piace inserire questo ricordo di Massimo Consoli nei confronti di Franco Leggio… 

Esempio
alla società

Franco
Leggio
è stato il mio primo editore, il primo
ad aver creduto in me, ad avermi dato fiducia. Nel 1971 mi pubblicò
il libretto “Appunti per una Rivoluzione Morale”, nelle edizioni
La Fiaccola di Ragusa.

Nel
1984 diede alle stampe la prima versione di
Homocaust.
Il Nazismo e la persecuzione degli Omosessuali”. Quest’anno,
sempre con la casa editrice da lui fondata, è apparso il libro
di Hubert Kennedy, “Anarchico d’Amore”, che ho tradotto e del
quale ho scritto la prefazione.

Ho
nei suoi confronti un ricordo carico di
affetto, di riconoscimento e di ammirazione. Era una persona
straordinaria, dai forti principi morali, dotato di grande coerenza e
umanità. Era impossibile non volergli bene. La sua azione si è
esplicata soprattutto attraverso il movimento

anarchico
ma, come spesso succede con chi ha una propria
innata grandezza d’animo, è oggi d’esempio a tutta la
società.
 

Massimo
Consoli (Frattocchie)

This entry was posted in compagni. Bookmark the permalink.