laboratorio sonoro per piccoli (04)

…ovviamente i laboratori che conduco
sono sempre diversi, si adeguano alle esigenze mie, dei bambini,
dell’organizzazione…non mi va manco di postare foto e filmati sul
blog perché non si può per il diritto alla privacy e perché il
lavoro è così complesso che se qualcuno volesse scopiazzarlo gli
verrebbe fuori una ciofeca.

Dopo aver costruito strumenti, scritto
e suonato e diretto composizioni, si ritorna alla semplicità, anzi:
all’ovvietà. Nel senso che prenderemo in prestito l’uso della
scrittura ed in particolare delle sillabe per fare la nostra strana
musica.

Alle nostre composizioni fatte di
disegnini, pause e concetti aggiungeremo sillabe e parole tipo
fumetti come “trunf, ba, tumpt, Z, P, stoccch…”

Ho notato come arrivati a questo punto,
viene tutto più naturale ai bambini; gli viene naturale utilizzare
le pause, andare all’unisono o concludere tutti insieme.

ESEMPIO:

__ BA____ SCRUTT_______.

ZI___TO______________RA.

Dopo le nostre contortissime precedenti
lezioni, il ritorno alla sillaba, se vogliamo quasi un ritorno al
linguaggio, ci sembra una cosa molto semplice.

 

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

This entry was posted in laboratori sul suono. Bookmark the permalink.