ambigui pomodori pelati Garofalo

oggi vado a fare la spesa in un supermercato che conosco bene. nella provinciale città portoghese dove vivo è il più fornito di prodotti italiani. compro quasi sempre la pasta Garofalo e la passata di pomodo Cirio (rapporto qualità prezzo migliore), etc.

oggi mentre passavo tra i banchi noto due offerte: spaghetti Divella, confezione da mezzochilo a 48 cent. e pomodri pelati Garofalo a 47 cent.

normalmente le confezioni di pasta italiana da mezzochilo costano minimo 1,30 euro. compro poca pasta ma ho un debole per la garofolo e senza leggere più di tento l’etichetta, compro una cassa da 24 di pelati.

arrivo a casa e leggo nella confezione:

in basso c’è scritto prodotto di Italia

dietro invece: prodotto per la Garofalo Iberica, Lda (…) Sintra, Portogallo



non li ho ancora assaggiati ma vorrei capirci qualcosa…
UPDATE:
assaggiati. devo dire che hanno scelto dei buoni pomodori, niente da invidiare ai pelati italiani più buoni. resta il fatto che il trucchetto rimane…

This entry was posted in novelle cugine and tagged , , , . Bookmark the permalink.

1 Response to ambigui pomodori pelati Garofalo

  1. tizio@caio.com says:

    “Prodotto per” indica per quale mercato viene prodotta la merce, nel tuo caso si tratta di pelati confezionati per il mercato portoghese.
    “nello stabilimento di” indica il luogo fisico in cui è stato prodotta la merce, è questa l’informazione che deve interessarti.
    Da qualche parte deve esserci per legge il nome e la locazione dello stabilimento. Se non c’è magari c’è stampigliato da qualche parte un codice (sigla o lettera) relativa allo stabilimento. In questo caso controlla che ci sia la legenda che psieghi come interpretare il codice sul prodotto. Se guardi sull’etichetta da 1.5L di cocacola capisci cosa intendo.
    ciao

Comments are closed.