Sughetto di fave per la vostra pappardella integrale

una cosa facile facile, per tutti i
giorni. Una cosa dove non ha senso esagerare….una cosa che potevamo
mangiarci anche senza il resto, ma solamente con un soffritto e le
fave. Le fave sono adesso, adesso ci sono le fave fresche!

Fondamentalmente non mi andava la
classica fave e pecorino.

Per due, tre persone:

-Un porro

-mezzo chilo e più di fave fresche
ancora nel baccello (non so quanto vengono già sbucciate, ma è
circa un piatto fondo)

-gin o vodka o quel che vi pare

-dieci gamberetti puliti al massimo

-250 grammi di pappardelle integrali

Fate soffriggere un porro nell’olio
extravergine, aggiungete le fave.

Sulle fave, mi direte scemo e
ignorante, ma io le preferisco “integrali”, cioè non le sbuccio.
Voi, ovviamente, toglierete la pellicina.

Aggiungete i gamberetti e dopo sfumare
con il Gin, lasciarlo evaporare. Aggiungere poca acqua e lasciare
cuocere mezz’ora. Salare e pepare

scolerete la pasta al dente, avrete
lasciato un po’ di sughetto nelle fave che cuocerete con la pasta un
minuto. Se vi piacete aggiungete qualche goccia di olio di sesamo.

allora…ummm…

avevo finito le pappardelle, troppo
poche per due persone. Ho usato degli ottimi spaghetti integrali.

This entry was posted in novelle cugine. Bookmark the permalink.