caffe turco

siete mai rimasti troppo tempo senza la vostra fidata caffettiera?

vi siete stancati di alzarvi la mattina e dover andare al bar a farvi un caffè?

 

Capita…capita di vivere in un paese dove in una casa in dotazione non c’è la moka; volevo anche comprarla ma per 12 euro me ne davano una scadente e preferisco aspettare e farmi portare la mia cara e vecchia Bialetti.

Nel frattempo però sono diventato un estimantore del caffè turco, che si beve anche in Grecia, in Medioriente e forse dovunque. Lo consiglio a chi la mattina deve farsi una tre tazze appena alzato come me.

 

Mettete a bollire un po’ più di una tazza di acqua, in un pentolino a parte versate 2 cucchiai colmi di caffè…qui in Portogallo si trova più facilmete quello per la macchina del caffè espresso ed è perfetto perchè più grosso.

Appena l’ acqua bolle versatene metà nel pentolino con il caffè, mettete subito nel fuoco e appena si gonfia versate l’altra metà acqua, appena si gonfia spegnete il fuoco.

Ecco, io non uso zucchero ma credo che si metta alla fine prima di versare il caffè nella tazza, appena versato però attendete qualche minuto per farlo depositare nel fondo: buonissimo!

This entry was posted in novelle cugine. Bookmark the permalink.