i Pellets sono il provvedimento più efficace per la protezione del clima

ho trovato un interessante articolo sui Pellet qui

 dice che è il combustibile con emissione di CO2 più bassa, addirittura neutra.


Uno studio documenta: Pellets sono il provvedimento più efficace per la protezione del clima

Una ricerca dell’istituto per abitazioni e per ordini dello spazio (SIR) a Salisburgo, mostra vantaggi del sistema di riscaldamento durante il risanamento di case uni-familiari.

Sono ancora in tanti a riscaldare con caldaie invecchiate. Questo aumenta i costi per il riscaldamento, inquina l’ambiente e nuoce al clima a causa delle emissioni alte del CO2. L’istituto SIR di Salisburgo ha testato diverse possibilità di risanamento per una casa unifamiliare. Il confronto dei sistemi di riscaldamento è stato vinto dalle caldaie a pellets. Questo sistema di riscalamento ha le emissioni CO2 più basse.


Arginazione insufficiente e l’uso del petrolio provocano costi e un carico all’ambiente.

Per la ricerca sono stati analizzati diverse possibilità di risanamento per case uni-familiari. Come fonte più grande per il risparmio sono stati individuati la caldaia a petrolio e la scarsa arginazione dell’edificio. La caldaia vecchia a petrolio provoca con un consumo di 3.900 litri all’anno un carico di 10.400 kg di CO2. L’arginazione della parete esterna e il cambiamento delle finestre, porta ad un risparmio di 2.620 kg di CO2 all’anno. I costi di circa 36.000 Euro sono però altissimi.

Sistemi di riscaldamento in confronto

La seconda possibilità per abbassare le emissioni è di cambiare la caldaia a petrolio. Sono stati paragonati sistemi di riscaldamento come la caldaia a condensazione a gas, caldaia a condensazione a petrolio, pompe ad aria calda e caldaia a pellet. Qui sono stati individuati i vantaggi delle caldaie a pellets. Le emissioni di 10.400 kg di CO2 causati dalla caldaia a petrolio, vengono risparmiati con la caldaia a pellets. In più, la caldaia a pellet può anche essere usata quando non viene risanato l’edificio. In caso di un installazione delle pompe ad aria calda non è così. Qui dovrebbe essere risanato l’edificio, perchè l’efficienza delle pompe a calore in case a scarsa arginazione è molto bassa. Tramite l’uso di corrente elettrica come fonte d’energia anche il risparmio di CO2 da pompe a calore è molto basso. Alla fine ci sono le caldaiae a petrolio e gas, perchè non aiutano a ridurre le emissioni.

Soluzione perfetta – Arginazione e pellets

La ricerca ha fatto vedere, che la soluzione perfetta è la combinazione tra arginazione e caldaia a pellets. I costi di riscaldamento si abbasserebbero da 2.500 Euro a 650 Euro all’anno. Buona notizia: La soluzione con il percentuale più alto della riduzione del CO2 è anche quella più conveniente nei costi di funzionamento. Da prezzi attuali, i pellets sono più conveniente del 40 % che il petrolio e del 36 % con gas.

This entry was posted in Pellet. Bookmark the permalink.