bottana industriale: attenta al lupo!

io non lo sapevo

non sapevo che lucio dalla si era rincoglionito di "papite", non sapevo manco che giacarlo giannini era cattolico.

di ferretti è risaputo, ma lui per il papa non va a suonare almeno; devo dire che manco i c.s.i. mi piacevano: li trovavo dei cccp mosci senza distorsione…

dal giornalaccio repubblica:

PAPA A LORETO: LUCIO DALLA, MIA CANZONE SARA' SU BENE E MALE

Lucio Dalla sara', con Andrea Bocelli e Claudio Baglioni (e con gli
attori Bianca Guaccero, Alessandro Preziosi, FabioFulco e Giancarlo
Giannini) uno dei protagonisti dell'evento ''La Notte dell'Agora''' che
sara' trasmesso in diretta da Rai Uno il primo settembre alle 21, in
occasione del grande incontro di Benedetto XVI con 350 mila ragazzi
delle diocesi italiane a Loreto. Intervistato dalla rivista cattolica
''Madre'', il popolare cantautore bolognese ha rivelato di aver
composto in vista dell'evento il brano ''INRI'', nel quale, ha detto,
''interpreto due personaggi: l'angelo che tampona un jumbo su New York
e cadendo continua a lodare il Signore, e il diavolo che viene espulso
dall'inferno perche' sorpreso a fare un pensiero gentile. La doppia
identita' ce la tiriamo dietro tutti. Ognuno e' in grado di seguire o
non seguire il proprio contrario, ma il comunicatore, anche se non lo
segue, e' obbligato a tenerlo in considerazione''. Si tratta, ha
spiegato Dalla, di ''una preghiera a Gesu', il quale conosce anche le
tentazioni perche' e' Dio e uomo. La sua grandezza e' l'avere scelto la
situazione piu' lontana dal suo essere Dio, condividendo, con un atto
di generosita' estrema, la piu' comune sorte umana, qual e' la morte.
Con in piu' l'essersi fatto povero: Gesu' non e' amico dei potenti,
perche' la vera potenza sta in Dio, non nei re della terra. E poi si
applica anche a Lui, che e' il piu' grande comunicatore della storia,
la logica degli opposti: il piu' grande si fa il piu' piccolo''.
Secondo Dalla, ''il mondo e' un regalo di Dio, anche con i suoi
contrari: mi colpi' – racconta – Giovanni Paolo II per il quale cantai
a Bologna dieci anni fa, quando, a proposito del 1900, disse: 'Abbiamo
superato un secolo tra i piu' tremendi della storia, che ha visto
guerre, nazismo, comunismo'.

This entry was posted in gli arditi pentiti. Bookmark the permalink.