la vita della gente?

ho appena letto un divertente articolo del "vostro" presindente della repubblica.

parla della risorse extracomunitari, di come aiutano noi italiani nei lavori umili (ed esempio, come pulirci il culo da vecchi) ma anche gli altri lavori: ci sono quelli che fanno il salto di qualità e diventano imprenditori per esempio.

una mia amichetta di otto anni, al rigurdo, sa più cose del "vostro" caro presidente ex comunista ed inventore della famosa galera per innocenti alla ricerca di un paese non in guerra, insieme a livia turco; il centro di permanenza temporanena, di certo è una loro invenzione. ma è finita come la guerra in iraq, nessuno sa perchè è iniziata e perchè non è ancora finita (l'importante è che continua).

cpt non lo senti dire manco in TV: li chiamano spesso centri di prima accoglienza, dove verranno curati i poveri clandestini a cui napolitano darà un bel lavoro, li farà riuscire dall'italia, gli dirà di chiedere al consolato un visto per entrare in italia e nel frattempo il lavoro sarà lì, messo da parte, per tutti questi volenterosi ragazzi.

sapete, ormai noi italiani ci siamo fatti sfruttare abbastanza; non potrei mai andare a lavorare per 25 euro al giorno a lavare piatti al ristorante (9 ore e più), per 35 euro (anche 12 ore) a spandere letame in campagna. perchè allora il mio amico peppe giummy si ostina ad alzarsi alle 5 del mattino? perchè cazzo fa il bracciante? dovrebbe andare all'estero per svolgere un lavoro del genere, me lo vedo nelle campagne inglesi, a fottere dal freddo e raccogliere mele.

e allora….a noi sfruttati non ci fottete: fateci raccogliere melanzane in sicilia, pomodori a salerno, mele in inghilterra, datteri in marocco basta che ci date la disoccupazione!

stronzi

e poi le birre, tante birre e i panini

stronzi, non ci fottete più!

oggi sappiamo bene di essere tutti nella stessa situazione di merda, da qualsiasi continente veniamo e/o abitiamo. all'inizio c'è diffidenza tra noi lavoratori di paesi diversi, poi, complici i nostri figli forse, iniziamo ad attaccare bottone sul "cosa cucini questa sera", magari ci scambiamo un paio di ricette e tra due settimane ceneremo insieme.

i bambini saranno contenti e potranno giocare fino a tardi, noi non mangeremo maiale ma un trito così sottile di vitello non lo avevamo mai assaggiato: buonissimo questo shisch kebab, buonissima questa crema di peperoncino e io che credevo solo i calabresi capaci di mangiare così…ah, è natale 'fanculo 

gesù bambino hai capito? da noi non ci vieni, non ti vogliamo. ci piace stare con i nostri amici senza pensarti… 

PS

ogni tanto qualche stereotipo me lo concedo 

This entry was posted in compagni. Bookmark the permalink.