Centuriò: m’hai provocato, mò me te magno!

A quanto pare a Roma si
sono divertiti con il
natale della città
. Dicono che hanno sfilato centurioni con la
scopa in testa, ballerini travestiti da gladiatori e poi, poi,
poi…c’è stato pure un video.

Non si riesce a capire
chi abbia montato questo video, ma ci hanno parlato delle immagini
che mostrava.

Io sono molto dispiaciuto
per ratzinger
per esempio; ogni volta mettono sempre la faccia di wojtyla, come a
marcare questa nostalgia di un papa popolare, anch’esso restio al
profilattico, infatti fu il primo a condannare l’invio di
preservativi in Africa*.

Ci hanno detto che in
video è apparso Albertone ma anche alcune scene di “Roma città
aperta”, poi Nerone (non so se Pippo Franco o Albertone) e anche
benitone, quell’uomo pelato, mentre a piazza Venezia dichiara guerra
agli U.S.A.

Gli organizzatori dicono
che le immagini del “benito nazionale” servono a rimarcare il
cattivo ricordo della Roma fascista, ma sappiamo bene come certi
messaggi subliminali possano influenzare qualcuno. Pensiamo ai
giovani che leggono di “casa pound” sulla rivista per ragazzine
top
girl
”, le signore che leggono “gioia
ed in generale, il nuovo mito del fascismo che fa tendenza si
rafforza con queste piccole-grandi cose.

Chi ha realizzato questo
cazzo di montaggio?

Lo ha mica fatto alemanno
con la sua sposa figlia di rauti? Era un power point fatto con
openoffice o col pacchetto
office, un video montato con cinerella
o col premiere?

A queste domande vorrei
trovare risposte…

* da
qui e sono pure cristiani…

Karol Wojtyla è stato
responsabile della diffusione dell’AIDS in Africa, dove la
pubblicizzazione e l’uso dei preservativi, ostinatamente condannati
dalla chiesa cattolica, avrebbero potuto salvare dalla malattia
milioni di persone, fra cui tantissimi bambini. Il boicottaggio
cattolico contro l’UNICEF ha inoltre ostacolato una seria politica di
controllo delle nascite in un continente disastrato anche a causa
della sovrappopolazione.

This entry was posted in compagni. Bookmark the permalink.

3 Responses to Centuriò: m’hai provocato, mò me te magno!

  1. arte says:

    ciao Paolo e grazie. sul fatto che quelli di sinistra cercano di strumentalizzare tutto, ti credo di sicuro. da una vita fanno questo e, adesso che stanno pure in crisi, si aggrappano solamente a queste cose.
    per il resto il mio era un commento sulle vicende mondane dell’italietta, di quello che i giornali dicono; sarei curioso di vedere il video, veramente
    ciao

  2. Paolo Micciche says:

    Carissimi,

    massimo rispetto per ognuno e per le sue valutazioni…meno rispetto per chi le cose non le ha viste ma le commenta lo stesso…primo fra tutti l’on. Verini del PD; ma non solo lui, pare…
    Io sono laico e di sinistra e non ho ricevuto pressioni da nessuno…ripeto, mi piacerebbe parlare con chi ha visto lo spettacolo e, giusto per fare un esempio, sapere cosa ne pensa dello spezzone con il Papa/Icona di “Roma” di Fellini che da solo da una immagine agghiacciante del papato…o questo nessuno lo ha riportato a un altro che non lo ha riportato e così via…

    D’altronde mi pare che questo stile sia lo stesso di quella sinistra che ha consegnato mani e piedi culturalmente e politicamente questo paese a Berlusconi…proprio negli anni in cui Wojtyla era l’unico da cui venissero parole – pur nelle sue contraddizioni – che potevano ergersi a baluardo contro un certo capitalismo…in ogni caso…è un discorso lungo….buon primo Maggio…Paolo

  3. arte says:

    si è scoperto che i realizzatori del video sono:
    regia. paolo miccichè
    video. gianni stabile

    almeno questo è scritto nei crediti dello spettacolo

Comments are closed.