A lametta ntà l’arcova e cammarinu

Questo è il primo anno, il primo inverno che mi rado. Un giorno si ed uno no, di rado e senza contropelo. Il clima mite di questo inverno mi ha fatto decidere di provare la sensazione di freschezza del dopobarba anche d’inverno; poi, è bello anche sentire il rumorino che la barba incolta ti fa quando ci passi il dito.
Il piccolo, questo figlio di dieci giorni, si è trasferito finalmente nella sua prima casa: occupata, stretta ma accogliente.

Il pupo,senza saperlo, inizia la sua vita da rivoltoso: spero solo che un giorno non andrà a votare! Ho messo parecchie mensole e, soprattutto, mi sono inventato una struttura per “annacarlo” anche quando noi dormiamo; ho teso una sorta di altalena con dei moschettoni e una corda, al centro una base dove viene poggiata e incastrata la culletta (metterò una foto per rendere l’idea). Tutta questa imbracatura sta sopra il nostro letto (in cucina) in modo da dondolare il piccolo. Questo è un sistema usato in tutte le culture popolari per esigenze diverse: il poco spazio, la comodità di dondolare dormendo, i topi nelle baracche dei sottoproletari.
Dalle mie parti in Sicilia, quasi tutta la gente normale viveva in piccole case strutturate ad “alcova e cammarinu”. Alcova e camera, una sorta di moderno bilocale con una sola stanza da letto e poi un ambiente unico con il cesso vicino ai fornelli per cucinare. Noi il cesso almeno l’ abbiamo a parte, sempre in cucina ma con la sua porta.
Per fare tanti figli, ci stiamo attrezzado ma, adesso, lasciateci godere il piccolo Luigi. 
This entry was posted in arte NO arte, meglio di no. Bookmark the permalink.

1 Response to A lametta ntà l’arcova e cammarinu

  1. FikaSicula says:

    Ho visto il messaggio. Stasera verrò a godermi la foto dell’amaca. Anch’io per qualche tempo ho abitato in un bilocale simile. Di quelli siciliani con i tetti alti e i solai a soppalco con i tetti a spiovente e le tegole antiche. Con le due stanze (una anticamente destinata all’intera famiglia e l’altra che faceva da stalla per il mulo) e un buco per bagno.
    Ciao 😉

Comments are closed.